Sede

               

 

A seguito di un tragico  evento, il terremoto che nel 1976 colpì  e mise  a  dura prova l’intero Friuli, tutti gli alpini, dimostrando  lo  spirito di solidarietà  proprio del  corpo,  si  prodigarono  per  portare, oltre  al conforto,  aiuto concreto  alla popolazione, che si trovava in quella drammatica situazione.

Fin  dal  principio  presero  parte  alle  operazioni  anche  alcuni  volontari  del nostro Gruppo. Questi furono mandati nel comune di  Buia di Avilla,  paese  in provincia  di Udine, poco distante  dal fiume Tagliamento, con il  quale  subito nacque un profondo rapporto di  amicizia,  simpatia  e  collaborazione.  Finita l’emergenza, il Comune di Buia donò al Gruppo Alpini Onigo un prefabbricato fortunatamente non più utilizzato, che venne usato come sede, posta su un terreno messo a disposizione dall’amministrazione comunale.

Dopo  lungo  e duro lavoro, finalmente il 17 aprile 1988 fu inaugurata la nuova sede,  intitolata  alla  memoria  del Cav. Calisto Speranzon, attivo e dinamico capogruppo.

Ancor  oggi  l’amicizia  nata in quell’occasione e consolidatasi nel tempo lega le  due  cittadinanze  di  Buia  e di Onigo e i rispettivi gruppi alpini in una sorta di gemellaggio.

 

La nostra sede, inaugurata nel 1988,  è ovviamente il luogo  in cui si svolgono e si organizzano  le  attività degli  Alpini di Onigo. In occasione della celebrazione del 70° anniversario di fondazione del Gruppo è stata sistemata e migliorata con la costruzione del muro di cinta ed altri "ritocchi". Essa è aperta  ai soci  ogni  venerdì  sera  e  diventa  in  questo  modo il luogo più adatto allo scambio di opinioni  tra  gli  alpini  del gruppo.

Essa ospita anche  il Coro VOCE ALPINA  che qui svolge le sue prove il lunedì ed il mercoledì sera e custodisce le sue partiture musicali: essa è dunque anche la sede del coro.