26 maggio 2012

L’annuale incontro del nostro Gruppo Alpini con le Terze Medie di Pederobba in Onigo si è ripetuto il 19 maggio scorso come ormai succede da anni. Dopo il saluto dell’Istituzione scolastica e quello del nostro Capo gruppo Alessandro Ciet ha preso la parola l’alpino relatore che ha descritto le fasi salienti della Prima Guerra Mondiale partendo dal 28 giugno 1914 quando l’assassinio dell’arciduca Francesco Ferdinando d’Austria e di sua moglie Sofia ad opera di uno studente serbo diede spunto all’Austria per entrare in guerra contro la Serbia e via via con altri stati. Una sala piena di giovani attenti e interessati ha seguito le varie fasi del grande conflitto, porgendo particolare attenzione alle battaglie del dopo Caporetto (novembre 1917) quando il Grappa e il Piave divennero l’estremo baluardo della difesa italiana. Dopo tre battaglie di straordinaria potenza finalmente l’esercito austro-ungarico si arrese sotto il martellare continuo degli italiani aiutati (particolarmente nelle zone del Monfenera e del Monte Tomba) da forze francesi e inglesi. Finalmente il mondo ritornò alla pace tanto sognata

  Rifugio Bassano 1775 m sorto nel 1897

 

 

 

 

 

 

 

Sabato 26 maggio si è ripetuto l’ormai tradizionale “pellegrinaggio” alla vetta del Monte Grappa. Gli alunni delle Terze Medie, accompagnati dai loro professori e da una nutrita schiera di alpini, si sono ritrovati nel piazzale del rifugio Bassano a Cima Grappa davanti ad un tavolo miracolosamente imbandito. Pane fresco e mortadella “alpina” non avevano mai raggiunto un sapore così gradevole. Per i ragazzi di altre religioni e culture c’era pane fresco con formaggio. Davvero gli alpini “arrivano” dappertutto. Segno di grande sensibilità multietnica e di notevole apertura mentale verso coloro che pensano (o sono costretti a pensare) diversamente da noi.

È seguita la visita guidata (dagli alpini) al Cimitero Monumentale Italiano, quindi il percorso sulla Via Eroica (fiancheggiata da 14 cippi di pietra del Grappa con incisi i nomi delle località dove aspre si erano svolte le battaglie), poi un saluto alla Madonnina del Grappa (ferita in guerra da granata e rimessa sul luogo), e infine la salita al Portale di Roma con la sua rosa dei venti e la pianta in bronzo dei campi di battaglia. Al Cimitero Monumentale Austro-ungarico gli alunni hanno potuto visitare il misterioso loculo del soldato Peter Pan che di tanto in tanto riceve da sconosciuti qualche segno di devozione. Con questa stranezza si è concluso il “pellegrinaggio” all’aperto sul terreno delle opere monumentali.

Sono seguite le visite al Museo della Grande Guerra sul Grappa, il percorso entro la Galleria Vittorio Emanuele III e la visione di un filmato storico originale di eccezionale interesse. Con un breve percorso a piedi tutta la squadra ha poi raggiunto più in basso la grande statua dello scultore Augusto Murer, eretta nel 1974 a ricordo dei partigiani fucilati sul Grappa nel secondo conflitto mondiale.

La giornata si è conclusa in allegria nel cortile della sede degli alpini di Pederobba, sempre generosi e cordialissimi, che hanno offerto anche quest’anno un pranzo alpino quanto mai gradito e atteso.

Il ringraziamento agli alpini da parte della gentile vice preside e di due disinvolti e simpatici alunni sono stati particolarmente graditi e hanno sottolineato ancora una volta il concetto che per dimostrare gratitudine agli alpini basta un sorriso.

Noi ci auguriamo che incontri di questo genere continuino anche in futuro. Le premesse per “una lunga vita” in tal senso ci sono tutte. Per gli alpini è un vero piacere e, a quanto è stato possibile interpretare, per gli alunni ancora di più.

 

        

       Cimitero Monumentale  anno 1935

       Sono sepolti 10332 ignoti

                              2283   noti

 

 

 

2-3 giugno gemellaggio col Gruppo Alpini

             MARIO PAGANI  di Arzignano

 

 

 Ecco quello che potrebbe essere per quest'anno il logo del nostro gruppo elaborato

dall'alpino scrittore Italo Zandonella Callegher. 

Se volete esprimere un parere votate sui sondaggi
 
 

Un cortese invito per ricordare un grande benefattore dell’umanità:don Carlo Gnocchi, il cappellano degli alpini in Russia, che ha speso la vita per lenire  le sofferenze e i dolori della tragedia della guerra.

Tutti gli alpini sono invitati

 

Il Gruppo Alpini Onigo partecipa come consuetudine all’annuale adunata che quest’anno si terrà a Bolzano.

Diamo quindi alcune direttive per chi desidera partecipare e per chi volesse farci visita.

Auguriamo a tutti fin da ora un buon divertimento con sano spirito alpino.

 

 

 

Adunata Bolzano 11-12-13 Maggio 2012

 

 

 

 

 

 

 

 

·      

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

              

 

 

 

 

               Partenza gruppo: giovedì 10 maggio ore 5.30

 

·       Partenza pullman domenica 13 Maggio : ore 5.30 dalla sede del gruppo

 

·        Consegna brandine e sacchi a pelo entro martedì 8 maggio sera.

 

·        Carico camion: mercoledì 9 maggio pomeriggio ore 16.00

 

·        Prenotazioni al più presto per il giorno di arrivo al campo, prenotazioni per il pullman di domenica 13 maggio entro domenica 6 maggio con le solite modalità.

 

 

 

 

 

 
Altri articoli...
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>
Pagina 9 di 11